Velocità massima rango C e P

Utilizza questo forum per parlare della storia, della tecnica e dell'attualità della ferrovia e per commentare le news in home page.

Velocità massima rango C e P

Messaggioda Blasko42 » lunedì 26 settembre 2022, 17:06

Salve a tutti e grazie per avermi accettato.

Ho 2 domande:

Da cosa è decisa la velocità massima di un rango C in un tratto curvilineo? Da quel che ho capito è decisa dalla curva col raggio più stretto. Detto meglio, tra il peggiore dei seguenti fattori: Accelerazione non compensata (e sue varie combinazioni), moto di serpeggio, tipo di armatura (ma credo che per ferrovie normali non si vada sopra a 180 km/h circa), lo stridere della flangia della ruota esterna e relativo consumo del sistema ruota-rotaia. Ce ne sono altri? Potete spiegarmelo meglio?

E nei tratti rettilinei? Noto che in tratte sostanzialmente rettilinee (ad es. Pisa firenze) la differenza tra rango C e P è zero. In quei casi chi è che determina solitamente la velocità max?
Blasko42
Ausiliario di Stazione
Ausiliario di Stazione
 
Messaggi: 6
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2022, 18:23
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: No

Velocità massima rango C e P

Sponsor

Sponsor
 

Re: Velocità massima rango C e P

Messaggioda Fabrizio Borca » lunedì 26 settembre 2022, 22:07

Blasko42 ha scritto:.....
E nei tratti rettilinei? Noto che in tratte sostanzialmente rettilinee (ad es. Pisa firenze) la differenza tra rango C e P è zero. In quei casi chi è che determina solitamente la velocità max?


Per le altre cose, non so dirti altro rispetto a quanto hai già detto tu. In rettilineo mi viene da pensare che, se la differenza fra rango P e C è nulla, potrebbero esserci limitazioni imposte dal tipo di segnalamento. In molte tratte, nonostante l'infrastruttura possa anche ammettere velocità elevate, ci sono limiti dovuti al segnalamento. Per esempio, se c'è il Blocco Conta Assi, anche in pieno rettilineo e con una infrastruttura "pesante" che ammette il 200 km/h, si va comunque a 150 km/h.
Avatar utente
Fabrizio Borca
Capo Gestione
Capo Gestione
 
Messaggi: 2538
Iscritto il: venerdì 12 febbraio 2010, 16:12
Località: Piossasco (TO)
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: Si

Re: Velocità massima rango C e P

Messaggioda Marco Fornaciari » lunedì 26 settembre 2022, 22:56

Quindi: la velocità sostenibile dalla catenaria, il tipo di armamento, la sede ferroviaria nel suo complesso (cedevolezza del terreno e opere d'arte), la presenza di passaggi a livello.

Saluti
Marco Fornaciari
____________________________________________________________
Meglio essere folli per proprio conto, che saggio con le idee degli altri.
F.W. Nietzshe
Avatar utente
Marco Fornaciari
Capo Stazione Superiore
Capo Stazione Superiore
 
Messaggi: 4933
Iscritto il: venerdì 22 settembre 2006, 19:34
Località: Sorbolo di Sorbolo Mezzani (PR)
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: Si

Re: Velocità massima rango C e P

Messaggioda Blasko42 » mercoledì 5 ottobre 2022, 18:57

Grazie delle risposte.

Ne ho altre 2:

Ma come mai tra rango C e P spesso le differenze nei tratti curvilinei sono soltanto di 15 km/h (quando va bene?) Qual è la più frequente causa di questo limite superiore così poco superiore?

Da quanto so la bombardier per i pendolini ha brevettato un sistema di memoria del tracciato che a mio modesto avviso permetterebbe di avere velocità massime maggiori (dato che permetterebbe di ottimizzare le varie accelerazioni non compensate). Sapete qualcosa?
Blasko42
Ausiliario di Stazione
Ausiliario di Stazione
 
Messaggi: 6
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2022, 18:23
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: No

Re: Velocità massima rango C e P

Messaggioda Fabrizio Borca » mercoledì 5 ottobre 2022, 20:52

Non saprei dire, ma credo che con 8° di inclinazione della cassa troppo più veloci non si possa andare. Poi credo ci siano anche dei limiti dovuti a usura, coefficienti di sicurezza da mantenere per rimanere sui binari e non esagerare con i costi di manutenzione della infrastruttura. Del resto, il "pendolino" è si una buona tecnologia, ma se la sua diffusione non è poi così spinta, credo sia anche perché la stessa vada comunque incontro a dei limiti.
Avatar utente
Fabrizio Borca
Capo Gestione
Capo Gestione
 
Messaggi: 2538
Iscritto il: venerdì 12 febbraio 2010, 16:12
Località: Piossasco (TO)
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: Si

Re: Velocità massima rango C e P

Messaggioda Marco Fornaciari » giovedì 6 ottobre 2022, 0:20

Siamo sempre lì, dipende dalle caratteristiche della linea, che è rappresentato dal grado di prestazione.
Anche l'inclinazione massima utilizzabile in marcia dipende dalla caratteristica della linea, opere d'arte vincolanti la sagoma limite per prime.

Saluti
Marco Fornaciari
____________________________________________________________
Meglio essere folli per proprio conto, che saggio con le idee degli altri.
F.W. Nietzshe
Avatar utente
Marco Fornaciari
Capo Stazione Superiore
Capo Stazione Superiore
 
Messaggi: 4933
Iscritto il: venerdì 22 settembre 2006, 19:34
Località: Sorbolo di Sorbolo Mezzani (PR)
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: Si

Re: Velocità massima rango C e P

Messaggioda Blasko42 » giovedì 6 ottobre 2022, 11:57

Grazie mille per le risposte

Quindi è il grado di prestazione il numero che contiene l'informazione sul fenomeno dell'usura del sistema ruota-rotaia, ho capito bene?
Blasko42
Ausiliario di Stazione
Ausiliario di Stazione
 
Messaggi: 6
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2022, 18:23
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: No

Re: Velocità massima rango C e P

Messaggioda Marco Fornaciari » giovedì 6 ottobre 2022, 15:15

Blasko42 ha scritto:Grazie mille per le risposte

Quindi è il grado di prestazione il numero che contiene l'informazione sul fenomeno dell'usura del sistema ruota-rotaia, ho capito bene?


No quello è un discorso che non c'entra nulla.

Il grado di prestazione fa riferimento alla caratteristiche plano altimetriche della linea, quindi pendenze, curve e gallerie (in galleria le rotaie sono sempre umide e scivolose).
Ma dopo di ciò intervengono anche fattori, uno sempre legato alla linea, che come già detto sono le opere d'arte presenti e che riguardano la sagoma limite, dopo di che intervengono le caratteristiche proprie dei veicoli ammessi a circolare su quella linea (non tutti i veicoli possono circolare su tutte le linee).
Insomma il discorso è ampio, e le tabelle sono di due tipi in cascata:
- quella della linee, il numero da 1 a 31
- quella del singolo mezzo di trazione espressa in tonnellate spuntabili e rimorchiabili
dopo di che intervengono le tabelle di frenatura di ogni singolo treno ovvero di ogni veicolo in composizione.
Quindi la velocità massima possible per ogni categoria di treno, o per tipo di treno, è un insieme di parametri in cascata.
Da non dimenticare che c'è tanta differenza tra velocità massima ammessa e reale velocità massima sostenidile dal singolo treno.

Saluti
Marco Fornaciari
____________________________________________________________
Meglio essere folli per proprio conto, che saggio con le idee degli altri.
F.W. Nietzshe
Avatar utente
Marco Fornaciari
Capo Stazione Superiore
Capo Stazione Superiore
 
Messaggi: 4933
Iscritto il: venerdì 22 settembre 2006, 19:34
Località: Sorbolo di Sorbolo Mezzani (PR)
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: Si

Re: Velocità massima rango C e P

Messaggioda Massimiliano Sgro » giovedì 6 ottobre 2022, 17:24

Come mettere insieme un'accozzaglia di elementi poco attinenti tra loro, per fare una specie di supercazzola, solo per scrivere qualcosa e dimostrare di essere esperti di qualcosa su cui si hanno le idee molto confuse.

Inviato dal mio M2003J15SC utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Massimiliano Sgro
Telegrafista
Telegrafista
 
Messaggi: 739
Iscritto il: martedì 9 agosto 2005, 16:14
Località: reggio calabria

Re: Velocità massima rango C e P

Messaggioda Blasko42 » giovedì 6 ottobre 2022, 20:03

Scusi Massimiliano se intendeva me mi dispiace non volevo fare nessuna supercazzola, avevo solo delle domande da fare ma non sono (si vede eh..) del settore.

Se si riferisce all'intervento del sig. Fornaciari lo ritengo molto gentile oltre che generoso a rispondermi nonostante le mie oceaniche lacune. Nel caso risponda meglio lei
Blasko42
Ausiliario di Stazione
Ausiliario di Stazione
 
Messaggi: 6
Iscritto il: lunedì 19 settembre 2022, 18:23
Interesse per i treni reali: Si
Interesse per i treni in modello: No

Prossimo

Torna a Treni reali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron